Blog: http://lospiritodelcigno.ilcannocchiale.it

La stanza vuota e il rimorso

  

Oggi ho visto

le prime margherite

che dai prati aridi

parevano sussurrare

gioia e pace.

Mi piace pensare

di poter stringere l’implacabile

istante del presente

e soffermare lo sguardo

su qualcosa di più duraturo.

Ma adoro

il continuo evolvere del tempo

che tenta di cambiare

solo ciò che è

destinato alla perfezione

fino a renderlo sublime.

Perciò rinuncio

consapevolmente, so di aver perduto

dignità e onore

e al di là del nulla scelgo

l’abisso immenso e la perdizione.


Pubblicato il 18/2/2008 alle 19.46 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web