Blog: http://lospiritodelcigno.ilcannocchiale.it

Libertà essenziale

   Guardo i tuoi occhi

illuminati dal sole e ricordo

cosa mi spingeva

e cosa mi impediva di spegnere

l’entusiasmo e la forza di dimenticare

il male che ho fatto

e il gelo che ho ricevuto.

Il difficile tentativo

di cambiare, volgere le spalle

alla realtà e lasciarsi

confondere dalla continuità

mi hanno fatto sopravvivere.

Ma forse anche il più abile

bugiardo si lascia

ingannare da un miraggio.

L’insicurezza mi fa muovere piano,

la consapevolezza di poter distruggere

i piccoli traguardi e la certezza

di non poter arretrare

mi uccide.

Quanta strada ho fatto e quanta

ancora si prospetta

non mi può che spaventare

non può che obbligarmi a toccare

le tue mani calde e pregare

di essere con te ogni giorno

e ogni giorno ritrovare me stessa.



Pubblicato il 15/10/2008 alle 0.44 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web